San Valentino nel Mondo

 

L’agenzia di notizie Ilna fa sapere che  in Iran quest’anno sarà  proibita la stampa e la vendita di qualsiasi tipo di prodotto che  celebri la ricorrenza di S. Valentino.

Nel paese che conta il maggior numero di condanne a morte la decisione non deve sorprendere.

La festa di S.Valentino è diventata famosa nel paese questi ultimi anni con la complicità dei commercianti che considerano questa ricorrenza come una bella occasione per ulteriori introiti.

Per i fedeli islamici naturalmente non si tratta di una festa consona alla religione del corano ed è stata da subito molto criticata e osteggiata.

Finchè non si è giunti in questi giorni ad un divieto esplicito espresso dall’associazione tipografi con questo messaggio “La realizzazione di qualsiasi prodotto associato al giorno: manifesti, scatole e biglietti augurali con cuori o rose rosse, è vietato. Così come ogni evento o attività che promuova questo festa. I punti vendita che violano la direttiva dovranno affrontare la giustizia“.

Nello spirito della dittatura islamica, il regime iraniano già da anni sta cercando di espellere dal paese ogni influenza che provenga dall’occidente ma per quanto riguarda la festa degli innamorati sarà molto dura convincere i giovani e non scambiarsi regali o biglietti d’amore.

E divenuta infatti una festa molto sentita dai giovani del paese.

Proprio come da noi il quattordici febbraio negozi e ristoranti  delle maggiori città non perdono occasione per decorare i proprio esercizi con cartelloni in stile occidentale che vogliono dare rilievo alla festa degli innamorati.

Per questo alcuni appartenenti al gruppo dei nazionalisti ha cercato un surrogato del celebre santo ossia ricordare  al posto di Valentino, l’antico dio persiano della luce Mitra.

Chissà se ai giovani innamorati il cambio piacerà.

 

Nel Galles per la festa di san valentino si intagliavano dei cucchiai in legno, ed erano un regalo tipico tra innamorati.Il cucchiaio era decorato con cuori, chiavi e lucchetti, tutti intagliati.Il loro significato era:”mi hai aperto il cuore!”

 

In alcuni paesi asiatici ancora oggi alcune donne ricevono come regalo di san valentino un capo d’abbigliamento.Se la donna decide di tenere il regalo, vuol dire che accetta di sposare il suo spasimante.

 

Negli Stati Uniti, la signorina Ester Howland fu la prima a spedire un biglietto di san valentino (chiamato appunto “valentine”) ed è da lei che ha iniziato una tradizione ancora oggi diffusissima, cioè si mandare biglietti a forma di cuore più o meno elaborati.

 

 

In Inghilterra San Valentino, festeggiato come in Italia il 14 febbraio, prevede rituali e regali tradizionali. Come accade anche in Italia, le donne nubili la mattina del 14 febbraio sono solite alzarsi dal letto prima che sorga l’alba, e si affacciano alla finestra come buon auspicio per un futuro amore. Si dice che il primo uomo che passa sarà sposato entro un anno. Tra i doni più gettonati ci sono biglietti romantici e fiori inviati da ammiratori che rimangono nell’ombra perché non vogliono svelare la propria identità e il proprio sentimento. E’ un’usanza tipicamente inglese anche regalare ai bambini dolci o frutta o preparare dolcetti con decorazioni a tema per il proprio partner.

 

Un regalo di San Valentino tipicamente olandese è un cuore di liquirizia.

La festa degli innamorati, Dragobete, ricorre in Romania, il 24 febbraio. Essa prende il nome da Dragobete, figura mitologica rumena.

Il regalo tradizionale di San Valentino è in Danimarca un mazzo di fiori bianchi, gli “snowdrops” , che vengono donati agli amici.

In Finlandia ed Estonia il 14 febbraio si festeggia “Il giorno degli amici”

Negli Stati Uniti San Valentino è una festa particolarmente sentita non solo dagli adulti ma anche dai bambini.

Nelle scuole viene spesso organizzata per l’occasione una festa di classe in cui ci si scambia regali e bigliettini pescati da una scatola con decorazioni in tema fatte dagli scolari stessi.

In Sud America la Festa di San Valentino si celebra in modo simile, ma essa è intesa come festa non solo dell’amore, ma anche dell’amicizia ed è per questo chiamata “Día del Amor y la Amistad”.

In Brasile San Valentino si festeggia il 12 giugno e le donne nubili svolgono riti per trovare un compagno.

Anche in Giappone San Valentino si festeggia il 14 Febbraio. La tradizione vuole che le ragazze regalino, non necessariamente a fidanzati o mariti, ma anche ad amici uomini una scatola di cioccolatini. Il rito è chiamato “giri-choko”. “tomo-choko” è invece lo scambio di cioccolatini tra ragazze.

Gli uomini da parte loro ricambieranno i doni ricevuti il 14 Marzo, “TheWhite Day”(Giornata Bianca) regalando alle ragazze del cioccolato bianco.

A Tokio, il 14 aprile è invece “the Black day”, la “giornata nera”. In questa occasione coloro che non hanno ricevuto cioccolato né il 14 febbraio né il 14 Marzo ordinano al ristorante spaghetti al nero di seppia, come simbolo della propria tristezza e solitudine.

In Cina in occasione di San Valentino gli uomini regalano alle donne fiori e cioccolatini. “La notte dei sette” (Qi Xi), settimo giorno del settimo mese del calendario cinese(Agosto), le donne nubili danno prova in pubblico delle loro abilità domestiche per trovare un compagno.

 

Annunci

2 pensieri riguardo “San Valentino nel Mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...