Candele Gel

Succede sempre che ad un certo punto… le candele, anche quelle che amiamo di più… finiscono!

Soprattutto d’estate quando facciamo le cene all’aperto amo mettere in giro candele spesso alla citronella, altre volte candele semplici, che
fanno molta atmosfera. Ma si arriva ad un punto in cui… non si possono più accendere. L’ultima volta avevo un vaso con all’interno una bellissima candela di gel trasparente, decorata con oggetti di vetro, quindi per metà non poteva essere usata.

Quindi, stanca di vedere la candela in questo stato, ho deciso di svuotare il vaso, metterci all’interno dei fiori secchi, gli oggettini di vetro sono stati lavati ed ora sono in giro per la casa, ed infine… ho riutilizzato il gel!!!

Il procedimento è molto semplice…

Per le candele agli agrumi…

Ci sono alcune operazione da fare nei giorni precedenti, vediamo assieme quali!

Tagliate i limoni (o altri agrumi) in fette sottili, fatele essiccare nel forno a 30° oppure se fatto in altra stagione, fuori al sole, rigirando spesso le fette per avere un’essiccazione uniforme.

Fate sciogliere a bagnomaria la cera in gel. Ci vorranno almeno 10 minuti perchè si scioglie ad una temperatura più alta che la cera.
Bisogna stare attenti a non far entrare nel contenitore gocce di acqua. Girate il tutto con un bastoncino, facendo in modo che il gel che si trova in superficie e che rimane più denso prenda il posto di quello sul fondo.

Quando il gel è ben sciolto mettete poche gocce di essenza da voi preferita.

Preparare il bicchiere scelto con gli oggetti che si vogliono inserire (l’importante è che non siano infiammabili!).

Io ho utilizzato un barattolo di vetro dello yogurt, ma andranno benissimo anche i barattoli degli omogenizzati o dei bicchieri vecchi che non si vogliono buttare, anche barattoli di sottaceti… date sfogo alla vostra creatività!

Quando il gel è liquefatto, colarlo con calma nel bicchiere fino all’altezza desiderata.

Se si desidera che degli oggetti rimangano sospesi allora occorre colare la cera a più riprese: si cola un primo strato di cera, si attende che si solidifichi un po’, si inserisce l’oggetto (perfettamente pulito) e si cola un altro strato di cera.

Per le candele con le spezie…

Ho colato un pò di gel, ho girato il vasetto e ho messo all’interno le spezie in modo che si attaccassero esclusivamente all’esterno della candela. In questo modo risulta una candela decorata ma non pericolosa accendendola!

Prima che il gel si solidifichi occorre inserire lo stoppino: immergete un’estremità dello stesso nel gel, aspettate che solidifichi e rifate l’operazione due o tre volte.

In questo modo otterrete uno stoppino con un’estremità più pesante, in questo modo scenderà più facilmente. Prendete uno stuzzicadenti un po’ lungo, legate con una cordicella lo stoppino a metà stuzzicadenti, immergete lo stoppino all’interno della candela ed appoggiate lo stuzzicadenti al bordo del bicchiere o vasetto di yogurt. In questo modo lo stoppino rimarrà esattamente dove lo avete posizionato.

Se si fossero formate troppe bollicine (ad alcuni possono piacere come a me, ad altri no) scaldate il forno a 100°, spegnetelo mettete la candela. In questo modo le bollicine dovrebbero salire in superficie e scomparire.

Ora potete dare sfogo alla vostra fantasia: io ho utilizzato spezie, limoni e anice stellato, ma si potevano usare molti altri elementi della cucina come chicchi di caffè, stecche di vaniglia utilizzate, cannella, chicchi di pepe colorati, una base di sale grosso colorato…

Idem per il contenitore da utilizzare.

Buon lavoro!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...