Focaccia dolce d’uva

Focaccia carolaBuongiorno Cucchiarine & Cucchiarini!!!

In questi giorni, mentre vagavo su facebook inquieta, affamata e nervosa, vedo questa foto e me ne innamoro immediatamente.

Sarebbe una merenda perfetta!  E’ stata postata pochi minuti prima che mi collegassi. E’ della mia vicina di casa Carola. Accipicchia! Mio figlio sta dormendo, la tentazione di prenderlo in braccio e portarlo di corsa, addormentato da Carola è stata davvero forte, ma poi sono rinsavita, e uscita fuori di casa mi è sembrato di sentire il profumo di questa leccornia…

Contatto immediatamente Carola, supplicandola di darmi la ricetta (lei, gentilissima, mi ha invitata ad andare da lei ad assaggiare la focaccia!), per poterla regalare “in esclusiva” a voi miei carissimi amici e lettori!!!!

Colgo l’occasione per invitare la nostra nuova Cucchiarina Carola a mandarci ancora le sue deliziose ricette!

Ah, e se volete fare come lei, non esitate a inviarci le vostre specialità: cucchiarando@gmail.com !!!

Ingredienti

  • 300 gr di farina da pizza
  • 200 gr di farina Manitoba
  • 300 cc di acqua
  • Un cucchiaino di malto
  • Un cubetto di lievito di birra
  • Sale
  • Olio d’oliva e di arachidi
  • Zucchero di canna
  • Acini d’uva (moscato d’Amburgo nella foto)

Preparazion

Impastare lievito, farine, malto, acqua, due cucchiai di olio di semi di arachidi, due pizzichi di sale e lasciar lievitare in una ciotola coperta da un panno o nell’impastatrice del pane.
Focaccia carola
Ungere con olio d’oliva una teglia da forno e cospargerla di zucchero di canna (5/6 cucchiaini circa) poi disporre sulla teglia gli acini d’uva lavati e asciugati (né troppo fitti né troppo radi).
Quando la pasta sarà lievitata farne un disco sulla spianatoia infarinata e adagiarlo nella teglia sugli acini (modalità tarte tatin!). Schiacciare delicatamente fino a rompere alcuni acini e creare tante “fossette” con le dita (dove si raccoglieranno l’olio e lo zucchero). Ungere la focaccia con olio d’oliva e cospargere di zucchero di canna.
Lasciare nuovamente lievitare.
Scaldare il forno a 200 gradi, schizzare la focaccia con acqua (va benissimo con lo spruzzino per stirare… questo è un trucco dei focacceri di Recco!), quindi infornare per 15/20 minuti. La superficie deve risultare croccante e dorata. Sfornare tiepida su un piatto ampio o un tagliere.
Buon lavoro!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...