Giro del Nizza

girodelnizza

Cucchiarine e Cucchiarini buonasera!

Domenica si è svolto il Giro del Nizza, di cui vi ho a lungo parlato. Se non siete riusciti a partecipare, o volete riassaggiare questi preziosi vini, vi ricordo che fino a domenica il Nizza è ospite alla Vineria Mezzolitro di Alessandria. Naturalmente tutti i produttori del Nizza sono sempre presenti all’Enoteca Regionale “La Signora in Rosso” di Nizza Monferrato (è aperto anche il ristorante, per prenotazioni 0141- 79 33 50).

Domenica mattina sono partita con un tragitto e un programma serratissimo per poter visitare il maggior numero di cantine possibile, approfittando del fatto che alcune fossero molto vicine. Ma il mio progetto è andato in fumo alla prima cantina, Michele Chiarlo. Così come mi è successo con Gianluca Morino, vedere i produttori parlare del loro vino, ma soprattutto del Nizza, è come vedere un papà abbracciare per la prima volta suo figlio dopo mesi di attesa (in questo caso l’attesa è durata anni). Nell’aria sono palpabili amore, dolcezza, fatica, speranze e sogni infranti. Ma ora, ma oggi, c’è spazio solo per la felicità del momento. Il Nizza sta crescendo sempre di più e la giornata di oggi lo conferma ancora una volta. Quindi, la mia visita di mezz’ora scarsa, per poi salire in macchina e fuggire in un’altra cantina si è trasformata in una visita di circa tre ore..

E’ anche vero che la cantina Michele Chiarlo è una delle più attive: è stato infatti inaugurato il nuovo wine shop ospitando e proponendo arte e performances dal vivo con il coinvolgimento del vino in prima persona. Inoltre si è realizzato un “percorso d’arte” con le opere della scultrice Olga Maggiora e ciò che mi ha più affascinata e colpita è stato l’artista Stefano Giorgi che ha eseguito dal vivo “Pigmento di paesaggio”, una bellissima performance di Sand Art.

L’Azienda Distillerie Berta ha organizzato visite presso le proprie cantine d’invecchiamento con degustazioni di grappe e amaretti. Anche l’Azienda Bersano ha aperto le porte del proprio Museo delle Contadinerie e delle Stampe sul vino.

Io ho optato anche per portare alcuni amici alla Cantina Garitina (i motivi li potrete trovare qui https://cucchiarando.wordpress.com/2016/04/13/il-nizza-tradizione-territorio-e-personalita/ ).

Si è conclusa questa splendida giornata con un record: 350 wine lover hanno partecipato all’evento, ben oltre le previsioni, con cento persone in più rispetto alla media degli scorsi anni, insomma  un grande successo per il Nizza! I prossimi appuntamenti? Dal 6 all’8 Maggio ci sarà “Nizza è Barbera”,  una degustazione di Barbera della Regione Piemonte e della Barbera d’Asti Superiore Nizza insieme ad una presentazione di prodotti gastronomici d’eccellenza. Per quanto riguarda il prossimo evento organizzato da Cantine a Nord Ovest dovremo aspettare fino al 22 di Maggio con “Di Grignolino in Grignolino”.

Si apre un periodo davvero ricco per far conoscere i nostri deliziosi vini, oro del nostro territorio e patrimonio della nostra cultura!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...