Cheesecake ai pistacchi

Tanto tempo in silenzio, cucino, fotografo e poi la pigrizia di stare al PC in queste giornate meravigliose mi blocca e non riesco a pubblicare.

Ma oggi bando alla pigrizia! Voglio pubblicare una ricetta dolcissima, che adoro, in una giornata speciale… 21 anni fa, avrei incontrato l’uomo più importante della mia vita.

Voi penserete, “ma l’uomo più importante della tua vita sarà tuo figlio o tuo padre!!!”. Forse, in parte, perché uno mi ha dato la vita e all’altro ho dato la vita io. Il vincolo è di sangue, di pelle, di DNA, nessuno e niente potrà davvero dividere questi legami…

Invece lui – Alberto – rimane l’uomo più importante della mia vita perché l’ho scelto, l’ho mollato, l’ho riscelto, l’ho rimollato, l’ho scelto, mi ha mollata, insomma potrei andare avanti così per almeno tre o quattro righe. Un giorno mi chiede di sposarmi, io gli rispondo dopo qualche giorno di si, lui mi dice che aveva “bluffato” e io lo ri-mollo. Ci rimettiamo insieme non so quante volte, rimanendo sempre amici. Un vero appoggio, una spalla su cui piangere quando lui (o io) venivamo mollati o lasciavamo la persona con cui avevamo deciso di stare.
Finché un giorno a giugno, ci rimettiamo insieme, con la promessa di non essere più amici se ci fossimo di nuovo lasciati. Dopo qualche anno mi chiede di sposarlo…. Titubante gli rispondo di si… A Pasqua mi richiede di sposarlo, per il mio compleanno mi richiede di sposarlo, in vacanza mi richiede di sposarlo… Ogni volta la mia risposta è si… vorrei dirvi che “vissero felici e contenti” ma la storia non è proprio così.

Tra tempeste e maremoti, mare calmo e intemperie, siamo riusciti a “navigare” fino a qua… ogni giorno ci scegliamo, ogni giorno è una sfida, ogni giorno una lite, ogni giorno è amore. Avremmo potuto lasciarci anni fa, siamo riusciti a darci altre possibilità, a risalire su una barca disastrata, rattopparla e ripartire. È per questo che sostengo che lui sia l’uomo più importante della mia vita, perché ci siamo resi la vita difficile e complicata e bellissima… la nostra vita è come un cammino per le vie impervie e ripide di montagna, quando a volte l’aria diventa rarefatta e lo zaino da 8 kg ti taglia le spalle, allora vorresti mollare tutto, ma dietro un tornante, quando meno te l’aspetti, forse (e dico forse), sei arrivato in cima alla montagna. Noi in cima ancora non ci siamo arrivati, ma in questo momento abbiamo buttato gli zaini a terra, ci siamo seduti e guardiamo l’orizzonte.

“Se non scali la montagna non ti potrai mai godere il paesaggio.”
Pablo Neruda

Cosa ho deciso di dedicare al mio “compagno di viaggio”?

Cheesecake al pistacchio

La Cheesecake al pistacchio è ovviamente una mia rivisitazione della classica Cheesecake a cui siamo abituati abbinare frutti di bosco o frutta fresca. Ho scelto questo dolce perché è tipico della cucina anglosassone (che Alberto ama) ed ha una doppia struttura: una base di biscotti e burro, e una parte superiore morbida, aspra e dolce, che rispecchia esattamente noi due. Oggi ho voluto aggiungere della deliziosa crema al pistacchio perché il pistacchio è assai particolare grazie al suo colore verde intenso (che purtroppo si perde mescolato con il bianco del formaggio) e al suo gusto pungente. Ho utilizzato una crema deliziosa che viene prodotta da Cioccopassione, assolutamente la migliore che ho trovato ad oggi in commercio.

SONY DSC

Ingredienti

Per uno stampo da 24 cm:

  • 300 g biscotti al cioccolato (ho utilizzato i Pan di Stelle!!!)
  • 200 g burro morbido
  • 250 g formaggio morbido
  • 200 ml panna fresca
  • 60 g zucchero di canna
  • Crema al pistacchio Cioccopassione
  • Nocciole per decorare

Preparazione

Frullate i biscotti, aggiungete il burro a temperatura ambiente e impastate con le mani, deve risultare un composto sabbioso. Ricoprite una tortiera apribile con della carta da forno bagnata, pressate bene il composto e livellatelo. Fate riposare in frigo.

Preparate la crema montando la panna fermissima, aggiungete il formaggio morbido e la crema al pistacchio di Cioccopassione. La quantità di crema è a vostra discrezione, io ne ho aggiunto un barattolino completo!

Non metto mai alcun tipo di addensante. La mia crema è rimasta morbida e perfetta, ma se preferite, potrete aggiungere una punta di Agar.

Versate la crema sulla base di biscotti, livellatela e mettete la cheesecake in frigorifero per almeno 4-6 ore, ottima anche preparata il giorno prima.

Quando il dolce sarà compatto, estraetelo dallo stampo, ponetelo su un piatto da portata e guarnitelo con granella di nocciole (o se preferite altri pistacchi!).

Buon lavoro a voi e buon anniversario a noi.

SONY DSC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...