Pomodori ripieni malinconici

Diversi anni fa i Negramaro nella canzone “Estate” cantavano:

“non senti che
tremo mentre canto
è il segno di un’estate che
vorrei potesse non finire mai…”

Se voi poteste essere nella mia cucina mi vedreste ballare e cantare…. Non sarebbe sempre uno spettacolo piacevole, ma sicuramente la musica è quel tocco in più di amore e passione che utilizzo nella mia cucina. Quando canto sono più serena e felice: lo stesso comportamento del mio bambino.

Oggi mi gira in testa questa canzone. Ho la netta sensazione che l’estate stia finendo. Non solo dal punto di vista del calendario, ma l’inizio dell’asilo sancisce per me la fine dell’estate, delle lunghe giornate tra giochi e liti con Lorenzo, stracolme di coccole, risate e follie che realizziamo senza pensarci troppo.

Con questo sentimento misto di malinconia e dolci ricordi, ho preparato un semplicissimo piatto unico, che accompagno con delle gallette di riso bio. Lasciamo la malinconia e passiamo ai fornelli!!!!

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 pomodori
  • 1 peperone giallo
  • 2 scatolette di tonno al naturale
  • Erba cipollina
  • 1 mozzarella (facoltativo)
  • Semi di papavero

Preparazione

La ricetta è davvero semplicissima, ve la propongo perché a volte ci si dimentica di fare piatti veloci e facili come questo!

Ovviamente ognuno potrà seguire i propri gusti: il peperone giallo può essere sostituito con sedano o insalata, il tonno può essere sostituito con manzo lesso o petto di pollo grigliato, l’erba cipollina beh, io non la cambierei mai, ma potreste preferire della menta o del timo… via libera alla fantasia!

Con delicatezza svuotate i pomodori. Tritate la polpa grossolanamente e ponetela in un contenitore con il peperone a listarelle o quadrotti, il tonno sgocciolato, l’erba cipollina, la mozzarella o gli altri ingredienti.

Salate e pepate, mischiate bene e riempite i pomodori.

Spolverate con semi di papavero.

Cucchiarine e Cucchiarini, buon lavoro!!!!

SONY DSC

Involtini asparagi e prosciutto

Cucchiarine e Cucchiarini è già venerdì!

Settimana corta per molti!

Per il nostro consueto appuntamento del venerdì ho una ricetta per la rubrica Piccoli Gourmet!

Domenica 8 sarà la festa della mamma quindi vi propongo in anticipo un piatto facilissimo, affinchè anche i papà più pigri possano farsi aiutare dai bimbi e cucinare un pranzo meraviglioso per la mamma!!!

Ho semplificato la ricetta classica delle crepes con gli asparagi, sia per alleggerirla (si utilizzano uova, latte e burro per le crepes e besciamella per il ripieno), sia per renderla più facile e veloce. E’ davvero facilissima da realizzare e i bimbi si divertiranno un sacco!

asparagi_prosciutt_ cottoIngredienti per 4 persone

  • 500 g asparagi
  • 12 fette di prosciutto cotto
  • formaggio morbido q.b.Una noce di burro (facoltativa)

Pulite gli asparagi, lessateli per 5 minuti. Scolateli e asciugateli delicatamente.

Disponete un cucchiaino di formaggio morbido sul prosciutto cotto, mettete alcuni asparagi all’interno del prosciutto e arrotolate.

Imburrate leggermente una teglia ed infornate gli involtini a 180° per 15-20 minuti.

Il gioco è fatto. Servite tiepidi.

Buon lavoro, anzi… buon divertimento!!!!

asparagi_prosciutto

Insalata di spinaci sprint

Cucchiarine e Cucchiarini Buongiorno!

Ieri mattina sono andata a correre, mi sono ritrovata all’ora di pranzo che ancora non avevo pensato ne programmato nulla e… avevo bisogno di una vera carica di energia! Avevo bisogno di sprint ma soprattutto di un piatto veloce, che si potesse fare in pochi minuti… così mi son ricordata della mia super insalata di spinaci e fortunatamente avevo tutto l’occorrente!

Ho abbinato gli spinaci crudi alle arance per permettere al mio corpo di assorbire maggiormente il ferro contenuto negli spinaci. Non lo sapevate? Provare per credere!!!!

Ingredienti per due persone:

  • 4 manciate di spinaci
  • 2 arance
  • 2 scatolette di tonno al naturale ben sgocciolato
  • Zenzero
  • 3-4 bacche di goji (facoltative)
  • 2 cucchiaini di olio

Ricetta facilissima! Pulite e tagliate gli spinaci, sbucciate un arancio lasciando la pellicina bianca e tagliatelo a pezzetti. L’altro arancio spremetelo, lo utilizzeremo per condire, mettendo anche l’olio e lo zenzero e sbattendo bene con una forchetta. Componete l’insalatona! Mettete in un grande contenitore gli spinaci, l’arancia, le scatolette di tonno ben sgocciolate e condite con il succo di arancia e zenzero!

Se vi piacciono aggiungete alcune bacche di goji.

No, non mi sono dimenticata del sale. Non mettetelo!!!!

Completo l’insalata con circa 100 grammi di pane per commensale.

Buon appetito!!!!

20160330_131800

Cestini di Pasqua con Uova di Quaglia

Pasqua è ormai alle porte. Per quest’anno ho deciso di suggerirvi soltanto due idee di cui una neanche culinaria! Questa scelta perché so che noi siamo un popolo di tradizioni. Per esempio per me non è Pasqua senza la Torta Verde di Nizza Monferrato ( trovate la ricetta qui:https://cucchiarando.wordpress.com/2013/03/25/torta-verde-di-nizza-monferrato/ ) e il castagnaccio, che di solito prepara mia suocera.

Stamattina mio marito mi ha chiesto se avessi già in mente il menù. A questi due piatti ho aggiunto le pere al brachetto ( la ricetta la trovate qui https://cucchiarando.wordpress.com/2016/03/19/pere-al-brachetto/ ) e dei simpatici cestini pasquali fatti con uova di quaglia, sarà la ricetta di oggi.

Lui mi ha chiesto di fare il vitello tonnato e l’insalata russa.

Mio figlio non rinuncerà sicuramente ai ravioli (https://cucchiarando.wordpress.com/2011/12/14/ravioli-o-raviole/ )

Che dire?

Mi sembra un menù ultra ricco, vorrà dire che il Lunedì dell’Angelo partiremo con uno zaino con la torta verde e il castagnaccio e via, ci macineremo un po’ di km a piedi per smaltire tutto!!!!!

Ed ecco a voi la mia simpatica idea per i Cestini di Pasqua con Uova di Quaglia!

Uovo_quaglia_cestino_pasquaIngredienti per 6 persone:

Per i cestini:

  • 250 g farina Enkir (utilizzo quella del Mulino Marino di Cossano Belbo)
  • 130 g di acqua
  • 6 g olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.

Per il ripieno:

  • 200 g di robiola
  • Un mazzetto di erba cipollina
  • Sale qb
  • Pepe
  • 6 uova di quaglia

Uovo_quaglia_cestino_pasqua2Iniziamo subito a fare i cestini: mescolate gli ingredienti ed impastate per cinque/sei minuti. Lasciate riposare per qualche minuto (giusto il tempo per preparare il ripieno).

Per il ripieno mettete in una terrina la robiola setacciata, il sale, il pepe e tagliate finemente l’erba cipollina. Mescolate bene.

Prendete la pasta e stendetela molto sottile, circa 2 millimetri e ricavatene 6 o più dischi con un tagliapasta da circa 8 cm. Adagiate i dischi all’interno dei pirottini per muffin di alluminio e cercate di fare delle simpatiche “pieghe” di decoro.

Riempite il cestino con una cucchiaiata di composto di robiola e formate un buco al centro dove adagerete dolcemente le uova di quaglia.

Infornate a forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

I cestini sono buoni sia  caldi appena sfornati ma anche freddi!!!!

Buon appetito e buona Pasqua!

Uovo_quaglia_cestino_pasqua3

Polpette carne e spinaci

Cucchiarine e Cucchiarini Buongiorno!

Al Venerdì cercherò di alternare le mie due nuove rubriche, “le ricette del week end” e “piccoli gourmet”. La ricetta di oggi è da realizzare con i vostri piccoli che saranno felici di preparare la cena al papà, ma non solo! E’ pensata anche per i bimbi che, come il mio, non mangiano la verdura da sola, ma fortunatamente, se cucinata come in questo caso mescolata insieme ad altri ingredienti più ‘sfiziosi’, la divorano!

Ai fornelli!!!

 

Polpette_spinaci_sorpresa_festa_papa3_modificato-1Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di spinaci lessati
  • 250 g di carne macinata
  • 1 uovo
  • grana grattugiato
  • pane grattugiato q.b.
  • sale

Tritate gli spinaci dopo averli lessati e strizzati bene, metteteli in una ciotola e aggiungete la carne macinata, l’uovo, il parmigiano e salate. se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un po’ di latte, al contrario se è troppo appiccicoso aggiungete il pane grattugiato.

fatevi aiutare dai piccoli chef per formare delle palline.

Cuocete in forno caldo a 180 per circa 15-20 minuti!

Facile no?

L’IDEA IN PIU’

Inserite dei pezzi di formaggio all’interno della polpetta… diventeranno simpatiche polpette con sorpresa filante!!!!

Polpette_spinaci_sorpresa_festa_papa_modificato-1

Zuppa zucca e carote…

…al profumo di moijto.

 

Zuppa_zucca_carote_estiva_moijto_modificato-1Un titolo un po’ lungo vero? Ultimamente le ricette hanno titoli così lunghi che si fa prima a divorare il piatto che a dirne il nome!!

Così se vi va questa è una zuppa di zucca e carota, semplicissima, sennò potrete aggiungere un’ulteriore descrizione.

Sabato è la festa del papà, si festeggia in tutta europa la figura del papà che è così importante. Ho deciso di proporvi questo piatto per questa festa perché sono sicura che con la variante moijto ai papà piacerà moltissimo!!!

 

Zuppa_zucca_carote_estiva_modificato-1Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g zucca
  • 300 g carote
  • 1,5 l acqua
  • 1 cucchiaino di dado vegetale granulare
  • 1 cipolla o 3 cm di porro
  • ½ bicchiere di rum bianco
  • Scorza di un limone bio
  • Menta o mentuccia

Pulite e tagliate le verdure. In una pentola antiaderente mettete il porro o la cipolla a soffriggere con il rum, aggiungete dopo qualche minuto le carote e la zucca.

A parte preparate il brodo con l’acqua e il dado (lo avete preparato domenica? J ).

Quando il brodo inizierà a sobbollire aggiungete le verdure saltate nel rum.

Coprite e fate bollire per circa 20 minuti. Frullate e proseguite la cottura per ulteriori 10 minuti.

Servite caldo aggiungendo per ogni piatto scorza di limone e mentuccia.

Che profumo d’estate!!!!

Zuppa_zucca_carote_estiva_moijto_lime_modificato-2

L’IDEA IN PIU’:

Potrete far sobbollire la zuppa finchè risulterà una crema e potrete servire come antipasto leggero e gustoso su pane tostato o gallette di riso.

 

Tartine mortadella robiola & Freisa

tartine mortadella freisa modifCucchiarine e Cucchiarini

ecco la mia ricetta “rosa”, delle tartine alla Mortadella abbinate al Freisa!

Ho pensato a questo binomio perché va a racchiudere il carattere di noi donne.

  • Mortadella: “per la sua preparazione vengono impiegati solo tagli pregiati (carne e lardelli di elevata qualità), triturati adeguatamente allo scopo di ottenere una pasta fine. Il sapore è pieno e ben equilibrato.” (fonte: wikipedia)
  • Robiola: “ È un formaggio dal delicato sapore di latte di consistenza cremosa e vellutata: una vera delizia per il palato. La nota gradevolmente acidula richiama la freschezza del latte con cui viene prodotta.” (fonte: http://www.fattorieosella.it/it/formaggi-osella/prodotti/cremosi/robiola-osella )
  • Langhe Doc Freisa: “Profumo complesso, fruttato tipico, persistente e vinoso con qualche accenno di sentori vegetali.” (fonte: https://www.beppemarino.it/wordpress/vini/ ).

Ora, andiamo ai fornelli!

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 300 g di mortadella
  • 100 g robiola
  • un cucchiaino di parmigiano grattugiato
  • un cucchiaio di panna liquida
  • pan carrè

Tritate la mortadella, aggiungete la robiola e il parmigiano e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la panna liquida e frullate per ottenere una spuma.

Tagliate il pane nella forma che più preferite, tostatelo qualche minuto a 180° in forno già caldo.

Spalmate la crema di mortadella e servite con il freisa (vi consiglio il Langhe Doc Freisa di Beppe Marino Vini).

Buon lavoro e buon appetito!!!

Tartine mortadella marino(1)

Riso Venere zucchini, gamberetti & gamberoni

20150808_195344

Buongiorno Cucchiarine & Cucchiarini!

Siete ancora in vacanza?

Sempre per restare sul tema paste fredde da preparare prima (magari anche la sera con il fresco per il torrido pranzo),  pensandovi ancora al mare con dei fornelli ridotti e mille persone a pranzo, vi propongo, da affiancare al classico prosciutto e melone (un classico dei pranzi con gli amici ad agosto!) e all’anguria ubriaca, una rivisitazione della classica pasta zucchini e gamberetti.

Riso venere zucchini gamberetti e gamberoni, devo essere sincera è il piatto preferito da me e mio marito perché sposa i nostri gusti: lui adora gli zucchini ed io i gamberetti; lui le insalate di riso ed io il riso Venere. Perfetto no? Andiamo ai fornelli!

Ingredienti per 6 persone:20150808_194219

  • 300 g riso Venere
  • 300 g di zucchini
  • 350 g gamberetti (qua potreste anche raddoppiare per i miei gusti!)
  • 6-7 gamberoni
  • Cipolla q.b.
  • Piemonte Chardonnay DOC (consiglio: Beppe Marino Vini)
  • Sale, pepe
  • Olio extravergine di oliva

Preparate il riso come descritto sulla confezione, tagliate a julienne metà degli zucchini, l’altra metà potrete tagliarla a rondelle, preparate con la cipolla due soffritti diversi cuocete gli zucchini nei due formati diversi.

Gli zucchini tagliati a julienne verranno cotti per circa 20 minuti a fuoco moderato stando attenti a non bruciarle, salate e pepate.

Aprite il Piemonte Chardonnay DOC e versatene mezzo bicchiere per sfumarli  e se fa ancora molto caldo bevetene mezzo bicchiere per rinfrescarvi, aggiungete i gamberoni e dopo cinque minuti aggiungete i gamberoni e terminate la cottura dopo circa 3-4 minuti.

Lasciate raffreddare.

Gli zucchini tagliati a rondelle andranno cotti soltanto 10 minuti, devono risultare croccanti, Aggiungete anche il liquido formato nella pentola con gli zucchini, gamberetti e gamberoni.  Frullate aggiungendo olio, dovrete ottenere una crema molto morbida che metterete in frigo.

Intanto scolate il riso e immergetelo in acqua ghiacciata (meglio se avrete aggiunto proprio il ghiaccio), aspettate un minuto e scolate. Aggiungete subito un poco di olio in modo che i chicchi non si attacchino.

Pulite i gamberoni  e unite al riso gli zucchini tagliati a julienne e gamberetti e conservate fino al momento di servire.

Per ogni porzione di riso mettete un gamberone e cospargete con la crema di zucchini, servite con Piemonte Chardonnay DOC  meglio se di Beppe Marino Vini.

A tal proposito, vi fa strano questo consiglio “sfacciato”? Beh, presto vi racconterò alcune storie e i motivi della mia scelta… questo magari in periodo di vendemmia!!!

Buon lavoro e buon appetito!!!

20150808_195021