Cioccolata calda di Tamara

Proseguono gli appuntamenti con le ragazze che quest’anno si sono fatte carico di diventare ambasciatrici di un pensiero: valorizzazione, accettazione di se stesse e amarsi.

Oggi ospiterò una persona speciale, Tamara. Come vi dicevo già nello scorso articolo, ci sono persone con cui scatta immediatamente un feeling. Sarà stato il suo sorriso, la sua dolcezza, i suoi occhi buoni…. non so esattamente cosa mi abbia fatto scegliere di sedermi accanto a lei e di iniziare fin da subito a raccontarci la propria vita vissuta, senza filtri, senza bugie, senza timore. Come fossimo due amiche d’infanzia, che per alcuni motivi si allontanano, poi un giorno di novembre si ritrovano in mutande e reggiseno a parlare davanti ad un caffè di ciò che abbiamo perso in questo tempo.

 

tamara_lauraIn questa foto vedete il sorriso e gli occhi dolci di Tamara, abbracciata ad altrettanta dolcezza e bellezza, la stupenda Laura Brioschi (Grazie a Beautiful Curvy per la foto). Da novembre ogni giorno ci sentiamo e sono molto contenta di questa nuova amicizia che sta crescendo!

La nostra chiacchierata inizia con il suo sorriso meraviglioso, che ti affascina. Tamara è, come me, una gran chiacchierona, quindi parte a razzo, sicura di se, ma senza presunzione:

“Ciao Cucchiarine e Cucchiarini!!!!

Mi chiamo Tamara Provini ed abito a Lodi… sono talmente golosa che ho deciso di scrivere un breve articolo sul cioccolato come fonte di bellezza naturale e, perché no, anche di gusto!!!!

Come si vede dalla foto del mese di Gennaio del calendario Beautiful Curvy (seguite il sito su http://www.beautifulcurvy.com/ ) sono una ragazza Curvy, che rinuncerebbe a qualsiasi cosa, ma non al cioccolato. Vista la mia professione di farmacista ho deciso di raccontare alcune delle proprietà benefiche che possiede il cioccolato!

I principi attivi presenti nel cacao, noti sin dai tempi degli aztechi, sono oggi usati nei trattamenti estetici più alla moda. Dalle più prestigiose cure termali agli scaffali dei supermercati, il cosmetico si arricchisce di sostanze tali da conferire al prodotto capacità preventive sugli effetti cutanei; infatti è stato dimostrato che il cioccolato, definito per eccellenza il cibo degli Dei, costituisce un vero e proprio componente di bellezza e di gusto.

Il cioccolato riveste non solo un ruolo emozionale di alimento goloso e nutriente, ma proprio le sue capacità emollienti e protettive sono state ormai scientificamente dimostrate: il cioccolato viene usato al posto dei fanghi e talvolta è anche il componente principale di bagnoschiuma e creme anticellulite.

Il cacao, oltre ad avere proprietà emollienti ed idratanti, possiede un’attività snellente, antiossidante ed è ricco di sali minerali, quali ferro, magnesio, fosforo e potassio, che intervengono sulla pelle, combattendo gli stati di rilassamento cutaneo.

La pasta di cacao possiede inoltre un’azione vasodilatatrice grazie alla presenza della teobromina-teofillina e caffeina, ed azione antiossidante determinata dalla presenza dei polifenoli.

La principale azione della teobromina è quella di stimolare gli acidi grassi nel tessuto adiposo. Inoltre, insieme alla caffeina e teofillina stimola il Sistema Nervoso Centrale, e infine coadiuva i processi anticellulite e agisce sulla muscolatura scheletrica, riducendo il rilassamento cutaneo e la comparsa delle rughe.”

Quindi, un pò di cioccolato non guasta nella nostra alimentazione. No ai sensi di colpa, ma non esageriamo!

“Esatto! Perché non approfittare dei suoi molteplici effetti benefici?

Il cibo degli Dei ha davvero qualcosa di magico… Quindi godiamoci una buona e dolce tazza di cioccolata, visto il freddo e il gelo di questi mesi!”

Ingredienti per due persone:

  •  100 gr di cioccolato fondente a pezzetti
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 400 ml di latte intero
  • 150 ml di panna fresca da montare
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • cacao in polvere

Preparazione:

Raccogliete in una casseruola il cioccolato, il latte intero (tranne un cucchiaio che terrete a parte) e lo zucchero semolato. Mettete sul fuoco a fiamma bassa e mescolate.

A parte, in una ciotolina, stemperate l’amido di mais con il cucchiaio di latte tenuto da parte, e versate la soluzione nella casseruola.

Continuate a mescolare e fate bollire per 10 minuti o fino a quando la cioccolata si sarà addensata.

Montate intanto la panna con lo zucchero a velo, utilizzando fruste e ciotole ben pulite e fredde. Mettete entrambe in frigorifero per qualche minuto: vi renderà più veloce e facile questa operazione.Versate la cioccolata nella tazza e decorate a vostro piacimento con la panna, spolverizzandola con il cacao, un pizzico di cannella e zenzero.

“Cioccolato che passione!!!!!!

Con affetto,

Tamara”

Non resta altro che programmare una merenda deliziosa e sfiziosa! Una volta ogni tanto ci vuole!!!!

 

SONY DSC

Torta zucca, amaretti e Moscato

Si ritorna dopo quasi una settimana con i piedi per terra. L’esperienza di domenica come modella Curvy non è certo finita nel dimenticatoio, ma dopo un’infinità di complimenti, lacrime ed emozioni per lo scorso articolo, sorrisi, pacche sulle spalle ed abbracci, direi che posso tornare a concentrarmi sul mio lavoro. Da Marzo infatti cerco di occuparmi di ricette più salutari e genuine senza perdere il gusto e il piacere del cibo. Perché si, dobbiamo mangiare per vivere e a tavola dobbiamo cercare (io per prima) né di mortificarci, nè di abbuffarci… e ogni tanto ci stanno anche degli “sgarri”, qualcosa di più calorico, qualcosa di più complesso e sfizioso. Oggi riparto con una ricetta rivisitata con la zucca. 

Siamo ormai a fine ottobre e le giornate cupe mi fanno sentire un pò triste: non certo in cucina, dove dò sfogo alla creatività e rallegro tutti con piatti come quello di oggi che vi colpirà per il colore vivace e per il gusto! Che dire? Cucchiarine e Cucchiarini al lavoro!

Ingredienti per 6-8 persone

  • 450 g zucca (polpa a crudo già sbucciata)SONY DSC
  • 200 g di amaretti duri
  • 100 g farina 00
  • 4 uova
  • 150 g zucchero di canna
  • 100 g burro
  • 1/2 bicchiere di Moscato (io ho usato Muray di Beppe Marino)
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • sale
  • zucchero a velo di Pinin Pero

Preparazione

Prima di tutto sbucciate la zucca e fatela lessare in acqua bollente per 10 minuti.

Nel frattempo preparate gli altri ingredienti: frullate gli amaretti, sciogliete il burro, continuate preparando l’impasto, montando le uova con un pizzico di sale e con lo zucchero, aggiungete il burro fuso, gli amaretti, setacciate la farina con la vanillina, il lievito, il Moscato e mescolate bene.

Cotta la zucca, scolatela, passatela al mixer o nel passaverdura in modo che diventi una purea ed incorporatela nell’impasto.

Amalgamate bene il tutto e mettete in una tortiera di 25 cm di diametro infornando a 180° per circa 50 minuti.

Decorate con lo zucchero a velo.

Rimarrà una torta molto morbida all’interno perchè la zucca è molto acquosa.

Le torte morbide, le mie preferite!!!!

SONY DSC

Ghiaccioli alle Fragole!

SONY DSC

Cucchiarine e Cucchiarini buon lunedì!

Il tempo da me è ancora un pò incerto… nuvoloso, sereno, pioggia? Cosa ci aspetterà oggi?

Non so quale sarà la temperatura odierna, ma sono certa di cosa ho in freezer aspettando un pomeriggio caldo: un ghiacciolo alle fragole!

Mio papà aveva ancora un pò di fragole e ne ho subito approfittato. I piccoli saranno felicissimi, i grandi pure!

Per questa ricetta ho utilizzato lo zucchero di canna Demerara dei Figli di Pinin Pero S.p. A. e prossimamente vi racconterò di uno zucchero di una linea molto speciale… se non sapete aspettare iniziate a guardare qui http://www.pininpero.com/ e qui http://www.sugarwaves.com/home.htm

Ecco la ricetta davvero facilissima!!!! Gustosa, super sana e frescaaaa! Buona estate!!!

Ingredienti

Per 6 ghiaccioli

  • 300 g fragole pulite
  • 2 cucchiai di zucchero di canna Demerara
  • il succo di mezzo limone

Preparazione

Il procedimento è così semplice…. che quasi mi vergogno a dedicare ‘un paragrafo’ alla sua esposizione.

Basterà infatti semplicemente frullate tutti gli ingredienti e riempire gli stampini dei ghiaccioli. Poi arriva la parte più difficile: … aspettare prima di gustarli!!!!

Buon lavoro!!!

SONY DSC
Ghiaccioli alle Fragole

Cheesecake al Seirass

Cucchiarine e Cucchiarini buongiorno!

SONY DSC
Cheesecake & Lorenzo

Torniamo con le vecchie abitudini? Prima settimana con il mio bimbo a casa (come vedete è sempre disposto ad aiutarmi in cucina!!!), sono felicissima di trascorrere del tempo con lui, ma dobbiamo entrambi abituarci ai nuovi ritmi del non-asilo!

Proprio lo scorso week end ho rifatto questo dolce che adoro, non è propriamente light, per questo ho deciso di pubblicarlo oggi, come ricetta del week end…

A differenza dei soliti Cheesecake, ho utilizzato il Seirass, un formaggio piemontese delizioso e molto più gustoso che altri formaggi morbidi che si utilizzano normalmente.

Siete pronti? Ai fornelli!

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

  • 180 g biscotti al cioccolato (ho utilizzato i Pan di Stelle!!!)
  • 100 g biscotti tipo digestive
  • 180 g burro morbido
  • 250 g Seirass
  • 200 ml panna fresca
  • 60 g zucchero di canna
  • frutta a scelta per decorare

Preparazione

Frullate i biscotti, aggiungete il burro a temperatura ambiente e impastate con le mani, deve risultare un composto sabbioso. Ricoprite una tortiera apribile con della carta da forno bagnata, pressate bene il composto e livellatelo. Fate riposare in frigo.

Preparate la crema montando la panna fermissima, aggiungete il Seirass passato in un colino a maglie fitte e lo zucchero. Non ho aggiunto nessun addensante poichè il Seirass è molto compatto. La mia crema è rimasta morbida e perfetta, ma se preferite, potrete aggiungere una punta di Agar o della colla di pesce precedentemente ammollata.

Versate la crema sulla base di biscotti, livellatela e mettete la cheesecake in frigorifero per almeno 4-6 ore, va bene anche prepararla il giorno prima.

Quando il dolce sarà compatto, estraetelo dallo stampo, ponetelo su un piatto da portata e guarnitelo con i frutti a vostra scelta.

Buon lavoro!!!!

SONY DSC
Cheesecake Seirass lamponi e more

 

Fragole Yogurt e cioccolata per la festa della Mamma!

Fragole_yogurt_cioccolato_festa_mamma

Auguri a tutte le mamme un po’ in anticipo!

Anche per questo venerdì vi propongo una ricetta da fare con i “Piccoli Gourmet” che con i loro papà potranno creare un dolce sfizioso, buonissimo e leggero!!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g yogurt al limone (o alla vaniglia se preferite un gusto più delicato)
  • 300 g fragole
  • 50 g cioccolato fondente

Lavate, asciugate, pulite e tagliate le fragole (lo possono fare anche i bimbi con i loro coltellini poco affilati).

I papà scioglieranno a bagnomaria il cioccolato fondente, per poi unirlo allo yogurt quando sarà tiepido.

A scelta alternate strati di fragole e yogurt al cioccolato, oppure mischiate le fragole e lo yogurt tenendone alcune da parte per la decorazione.

Ovviamente quelle in foto le ha preparate il mio bimbo!!!

Facile, leggero e delizioso!!!

Buon lavoro!!!!

fragole_yogurt_festamamma__modificato-1

Raindrop Cake

raindrop-cake-fwx-3

Il web impazza: questa torta ha l’aspetto di una goccia di rugiada trasparente e non contiene calorie. “Una torta all’avanguardia” così inizia la mia ricerca sul web per capire esattamente di cosa si tratta.

Non appena digito “Rai” il famoso motore di ricerca mi suggerisce “Raindrop Cake” e trova circa 1.240.000 risultati. Inizio a leggere saltellando di sito in sito, di blog in blog.

La torta è stata ideata dal pasticcere nipponico Darren Wong (vorrei poi ritornare su questa frase….), trovando ispirazione dai mochi, piccoli involtini giapponesi di farina di riso ripieni di gelato.

Altra notizia su cui vorrei ritornare più tardi è che i newyorkesi comprano la Raindrop Cake pagandola circa 8 dollari a porzione, nell’area di Brooklyn nel mercato metropolitano….

Cerco la ricetta e mi metto ai fornelli. Di venerdì sera. Tutto vorrei fare tranne che mettermi al lavoro alle dieci di sera. Ma non resisto. La ricetta è la seguente:

“Fare un mix con 15 g di agar e 12 g di zucchero semolato in una pentola

A poco a poco aggiungere 500 cc di acqua per ripetere il mix e sciogliete bene l’agar

Finire di scogliere l’agar facendo bollire il mix sul fuoco

Versare in uno stampo rotondo

Raffreddare in frigorifero

Rimosso dallo stampo, una volta indurito e aggiungere miele bianco e farina

Mangiare prima che si sciolga”

(Fonte: http://www.lastampa.it/2016/04/12/multimedia/societa/la-torta-come-una-grossa-goccia-ecco-la-ricetta-della-rain-drop-cake-Zh0Wn4TMHMwcDHtwF3EwNM/pagina.html )

Cake_RaindropFatto tutto, a parte lo stampo rotondo poiché volevo fare delle monoporzioni, già la mia idea di Cake è ben diversa, ma ok. Sono sicura che mi stupirà in qualche modo. Sabato mattina alle 4 mi sveglio per caso, ma non resisto e assaggio la mia Raindrop Cake……

Prima di tutto, in alto vedete la foto che ho preso da uno dei mille siti (nel mio caso http://www.foodandwine.com/fwx/raindrop-cake-almost-too-beautiful-eat ) la goccia è davvero trasparente, purtroppo io non ho avuto lo stesso risultato (colpa dell’agar o di photoshop?), penso che proverò ad acquistare un altro tipo di agar, potrebbe essere anche colpa dell’acqua… non importa. Assaggio con il miele, senza farina tostata e aggiungo le fragole e….

….pasticcere nipponico Darren Wong, con tutto il rispetto, lo giuro, ma questa non si può definire torta!!!

Non mi piace criticare le ricette altrui, non sono cuoco, non sono chef… ma… ho deciso di fotografare il primo e unico tentativo di Raindrop Cake, perché vi assicuro che non ne farò più!!!

Sono stata però molto felice di aver riprodotto una ricetta così cercata e che ha destato così tanta curiosità. Newyorkesi… vi prego… se venite da me… con 8 dollari vi prometto di qualcosa di extracalorico ed extrabuono!!!!

Cucchiarine e Cucchiarini, sono tornata a letto un po’ delusa…  voi cosa ne pensate????

Cake_Raindrop2

Pere al Brachetto

Cucchiarine e Cucchiarini buongiorno!

Eccomi qua con un piatto veloce, gustoso, da preparare prima, o all’ultimo momento. E’ una soluzione ottimale anche per uno snack in ufficio o un dessert sfizioso anche nella sua semplicità.

La ricetta è veramente facile, così facile che mi vergogno quasi a pubblicarla, ma tante mie amiche quando parlo di pere al forno mi guardano strabuzzando gli occhi… quindi ho deciso che nonostante sia una ricetta super mega facile, la condividerò con voi e spero che la apprezziate quanto l’amo io!

pere_brachetto_marino_alforno_1_modificato-1Ingredienti per 4 persone

  • 4 pere
  • 1 bicchiere di Brachetto (nel mio caso Piemonte DOC Brachetto BRAMUSA di Beppe Marino)
  • granella di nocciole (facoltativa)
  • cannella (facoltativa)

Se non siete sicuri sulla provenienza delle pere sbucciatele e togliete loro il torsolo. Se siete sicuri della loro provenienza bio lasciate la buccia.

Poichè questo dolce risulterà molto leggero ed è buono anche il giorno dopo, io vi consiglio di non accendere il forno solo per 4 pere ma fatene in abbondanza, una volta cotte conservatele in contenitori a chiusura ermetica, in frigo e gustaltele per i giorni seguenti.

Mettete in forno a 180° (se sono senza buccia) o a 200° (se hanno la buccia) e bagnate con il Brachetto. Cuocete per 30 minuti.

Servite con una spolverata di cannella o granella di nocciole.

Buon lavoro!

pere_brachetto_marino_alforno_3_modificato-1

Brownie al cioccolato e cocco

dolcetti cocco

Cucchiarine e Cucchiarini… buongiorno!

Come vi ho accennato la scorsa settimana, un’amica mi ha chiesto alcune idee per una festa di compleanno di una bimba. La settimana scorsa ho proposto a lei e a voi una torta deliziosa con un altrettanto deliziosa alzatina rosa e bicchieri in tinta, oggi brownie rosa, ricoperti al cioccolato e cocco con un’aggiunta di colorante alimentare.

Grazie al colorante alimentare, potrete personalizzare questa ricetta nei colori più adatti a qualsiasi tipo di festa!!!!

Cominciamo!!!

dolcetti cocco cioccolatoIngredienti per circa 25 brownie:

  • 250 g burro
  • 200 g cioccolato fondente
  • 300 g di zucchero di canna
  • 4 uova
  • 200 g di faria
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 160 g di farina di cocco
  • 600 g di cioccolato bianco
  • colorante alimentare (rosso in questo caso)

Mettete in una ciotola il cioccolato fondente tritato e il burro a pezzetti. Scioglieteli a bagnomaria, a fuoco dolce, mescolando. In un’altra ciotola, sbattete leggermente le uova con lo zucchero, poi incorporate la crema di cioccolato.

Setacciate la farina con il lievito, uniteli alla crema di cioccolato e amalgamate bene. Versate i una teglia quadrata di circa 22 cm di lato, rivestita di carta da forno, e cuocete a 180° per circa 40 minuti. Sfornate e fate raffreddare.

Versate il cocco in una terrina, unite qualche goccia di colorante e mescolate bene. Tagliate il dolce a quadratini di circa 3 cm di lato e inseritevi delicatamente un bastoncino da gelato o uno stecchino da cocktail ciascuno.

Tritate grossolanamente il cioccolato bianco, mettetelo in una ciotola e scioglietelo a bagnomaria. Fuori dal fuoco, immergetevi i brownie, uno ad uno, aiutandovi con due cucchiai. Fate sgocciolare l’eccesso, poi passate i dolcetti nel cocco colorato e posateli su carta da forno.

Tenete in frigo per circa 1 ora per far solidificare il cioccolato.

Buon lavoro!!! I vostri bambini impazziranno di felicità!!!!

dolcetti cocco cioccolato bicchieri