Ghiaccioli alle Fragole!

SONY DSC

Cucchiarine e Cucchiarini buon lunedì!

Il tempo da me è ancora un pò incerto… nuvoloso, sereno, pioggia? Cosa ci aspetterà oggi?

Non so quale sarà la temperatura odierna, ma sono certa di cosa ho in freezer aspettando un pomeriggio caldo: un ghiacciolo alle fragole!

Mio papà aveva ancora un pò di fragole e ne ho subito approfittato. I piccoli saranno felicissimi, i grandi pure!

Per questa ricetta ho utilizzato lo zucchero di canna Demerara dei Figli di Pinin Pero S.p. A. e prossimamente vi racconterò di uno zucchero di una linea molto speciale… se non sapete aspettare iniziate a guardare qui http://www.pininpero.com/ e qui http://www.sugarwaves.com/home.htm

Ecco la ricetta davvero facilissima!!!! Gustosa, super sana e frescaaaa! Buona estate!!!

Ingredienti

Per 6 ghiaccioli

  • 300 g fragole pulite
  • 2 cucchiai di zucchero di canna Demerara
  • il succo di mezzo limone

Preparazione

Il procedimento è così semplice…. che quasi mi vergogno a dedicare ‘un paragrafo’ alla sua esposizione.

Basterà infatti semplicemente frullate tutti gli ingredienti e riempire gli stampini dei ghiaccioli. Poi arriva la parte più difficile: … aspettare prima di gustarli!!!!

Buon lavoro!!!

SONY DSC
Ghiaccioli alle Fragole
Annunci

Hamburger di prosciutto

hamburger_prosciutto_modificato-1Cucchiarine e Cucchiarini buongiorno!!!

Venerdì finalmente! Anche oggi ho deciso di dedicare una ricetta ai Piccoli Gourmet.

Al mio bambino piacciono un sacco gli hamburger di prosciutto… lui li mangerebbe anche tre volte al giorno!!!! Così è da un po’ di tempo che ho deciso di farli io… la ricetta è molto semplice piace ai grandi ed ai bambini, il risultato meraviglioso! Normalmente io acquisto i fondi del prosciutto cotto così diventa una ricetta economica!!!!

Molto più buoni di quelli acquistati, assolutamente più genuini e salutari, si possono anche conservare in freezer! Che volete di più!?!?!

Ingredienti per circa 6 hamburger di prosciutto (diametro 5 cm)

  • 300 g prosciutto cotto
  • 30 g grana
  • Pangrattato q.b.
  • Latte q.b.

Togliete l’eventuale grasso del prosciutto e tagliatelo a cubetti. Frullatelo ed aggiungete il latte e il grana fino a quando diventerà cremoso e omogeneo.

A questo punto, se dovesse risultare troppo morbido aggiungete il pangrattato.

Aiutandovi con il coppapasta o se avete l’apposito attrezzo formate la classica forma da hamburger.

Con un coltello imprimete le righe tipiche dell’hamburger.

Ponete in frigo circa mezz’ora affinchè rassodino.

Cuocete in una padella antiaderente 2-3 minuti per lato.

Buon lavoro e buon week end!!!!

Hamburger prosciutto_modificato-1

L’idea in più:

Potete divertirvi con i vostri bambini a trasformare gli hamburger in simpatiche faccine

Raindrop Cake

raindrop-cake-fwx-3

Il web impazza: questa torta ha l’aspetto di una goccia di rugiada trasparente e non contiene calorie. “Una torta all’avanguardia” così inizia la mia ricerca sul web per capire esattamente di cosa si tratta.

Non appena digito “Rai” il famoso motore di ricerca mi suggerisce “Raindrop Cake” e trova circa 1.240.000 risultati. Inizio a leggere saltellando di sito in sito, di blog in blog.

La torta è stata ideata dal pasticcere nipponico Darren Wong (vorrei poi ritornare su questa frase….), trovando ispirazione dai mochi, piccoli involtini giapponesi di farina di riso ripieni di gelato.

Altra notizia su cui vorrei ritornare più tardi è che i newyorkesi comprano la Raindrop Cake pagandola circa 8 dollari a porzione, nell’area di Brooklyn nel mercato metropolitano….

Cerco la ricetta e mi metto ai fornelli. Di venerdì sera. Tutto vorrei fare tranne che mettermi al lavoro alle dieci di sera. Ma non resisto. La ricetta è la seguente:

“Fare un mix con 15 g di agar e 12 g di zucchero semolato in una pentola

A poco a poco aggiungere 500 cc di acqua per ripetere il mix e sciogliete bene l’agar

Finire di scogliere l’agar facendo bollire il mix sul fuoco

Versare in uno stampo rotondo

Raffreddare in frigorifero

Rimosso dallo stampo, una volta indurito e aggiungere miele bianco e farina

Mangiare prima che si sciolga”

(Fonte: http://www.lastampa.it/2016/04/12/multimedia/societa/la-torta-come-una-grossa-goccia-ecco-la-ricetta-della-rain-drop-cake-Zh0Wn4TMHMwcDHtwF3EwNM/pagina.html )

Cake_RaindropFatto tutto, a parte lo stampo rotondo poiché volevo fare delle monoporzioni, già la mia idea di Cake è ben diversa, ma ok. Sono sicura che mi stupirà in qualche modo. Sabato mattina alle 4 mi sveglio per caso, ma non resisto e assaggio la mia Raindrop Cake……

Prima di tutto, in alto vedete la foto che ho preso da uno dei mille siti (nel mio caso http://www.foodandwine.com/fwx/raindrop-cake-almost-too-beautiful-eat ) la goccia è davvero trasparente, purtroppo io non ho avuto lo stesso risultato (colpa dell’agar o di photoshop?), penso che proverò ad acquistare un altro tipo di agar, potrebbe essere anche colpa dell’acqua… non importa. Assaggio con il miele, senza farina tostata e aggiungo le fragole e….

….pasticcere nipponico Darren Wong, con tutto il rispetto, lo giuro, ma questa non si può definire torta!!!

Non mi piace criticare le ricette altrui, non sono cuoco, non sono chef… ma… ho deciso di fotografare il primo e unico tentativo di Raindrop Cake, perché vi assicuro che non ne farò più!!!

Sono stata però molto felice di aver riprodotto una ricetta così cercata e che ha destato così tanta curiosità. Newyorkesi… vi prego… se venite da me… con 8 dollari vi prometto di qualcosa di extracalorico ed extrabuono!!!!

Cucchiarine e Cucchiarini, sono tornata a letto un po’ delusa…  voi cosa ne pensate????

Cake_Raindrop2

Polpette carne e spinaci

Cucchiarine e Cucchiarini Buongiorno!

Al Venerdì cercherò di alternare le mie due nuove rubriche, “le ricette del week end” e “piccoli gourmet”. La ricetta di oggi è da realizzare con i vostri piccoli che saranno felici di preparare la cena al papà, ma non solo! E’ pensata anche per i bimbi che, come il mio, non mangiano la verdura da sola, ma fortunatamente, se cucinata come in questo caso mescolata insieme ad altri ingredienti più ‘sfiziosi’, la divorano!

Ai fornelli!!!

 

Polpette_spinaci_sorpresa_festa_papa3_modificato-1Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di spinaci lessati
  • 250 g di carne macinata
  • 1 uovo
  • grana grattugiato
  • pane grattugiato q.b.
  • sale

Tritate gli spinaci dopo averli lessati e strizzati bene, metteteli in una ciotola e aggiungete la carne macinata, l’uovo, il parmigiano e salate. se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un po’ di latte, al contrario se è troppo appiccicoso aggiungete il pane grattugiato.

fatevi aiutare dai piccoli chef per formare delle palline.

Cuocete in forno caldo a 180 per circa 15-20 minuti!

Facile no?

L’IDEA IN PIU’

Inserite dei pezzi di formaggio all’interno della polpetta… diventeranno simpatiche polpette con sorpresa filante!!!!

Polpette_spinaci_sorpresa_festa_papa_modificato-1

Tartine mortadella robiola & Freisa

tartine mortadella freisa modifCucchiarine e Cucchiarini

ecco la mia ricetta “rosa”, delle tartine alla Mortadella abbinate al Freisa!

Ho pensato a questo binomio perché va a racchiudere il carattere di noi donne.

  • Mortadella: “per la sua preparazione vengono impiegati solo tagli pregiati (carne e lardelli di elevata qualità), triturati adeguatamente allo scopo di ottenere una pasta fine. Il sapore è pieno e ben equilibrato.” (fonte: wikipedia)
  • Robiola: “ È un formaggio dal delicato sapore di latte di consistenza cremosa e vellutata: una vera delizia per il palato. La nota gradevolmente acidula richiama la freschezza del latte con cui viene prodotta.” (fonte: http://www.fattorieosella.it/it/formaggi-osella/prodotti/cremosi/robiola-osella )
  • Langhe Doc Freisa: “Profumo complesso, fruttato tipico, persistente e vinoso con qualche accenno di sentori vegetali.” (fonte: https://www.beppemarino.it/wordpress/vini/ ).

Ora, andiamo ai fornelli!

Ingredienti per 4-6 persone:

  • 300 g di mortadella
  • 100 g robiola
  • un cucchiaino di parmigiano grattugiato
  • un cucchiaio di panna liquida
  • pan carrè

Tritate la mortadella, aggiungete la robiola e il parmigiano e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la panna liquida e frullate per ottenere una spuma.

Tagliate il pane nella forma che più preferite, tostatelo qualche minuto a 180° in forno già caldo.

Spalmate la crema di mortadella e servite con il freisa (vi consiglio il Langhe Doc Freisa di Beppe Marino Vini).

Buon lavoro e buon appetito!!!

Tartine mortadella marino(1)

Brownie al cioccolato e cocco

dolcetti cocco

Cucchiarine e Cucchiarini… buongiorno!

Come vi ho accennato la scorsa settimana, un’amica mi ha chiesto alcune idee per una festa di compleanno di una bimba. La settimana scorsa ho proposto a lei e a voi una torta deliziosa con un altrettanto deliziosa alzatina rosa e bicchieri in tinta, oggi brownie rosa, ricoperti al cioccolato e cocco con un’aggiunta di colorante alimentare.

Grazie al colorante alimentare, potrete personalizzare questa ricetta nei colori più adatti a qualsiasi tipo di festa!!!!

Cominciamo!!!

dolcetti cocco cioccolatoIngredienti per circa 25 brownie:

  • 250 g burro
  • 200 g cioccolato fondente
  • 300 g di zucchero di canna
  • 4 uova
  • 200 g di faria
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 160 g di farina di cocco
  • 600 g di cioccolato bianco
  • colorante alimentare (rosso in questo caso)

Mettete in una ciotola il cioccolato fondente tritato e il burro a pezzetti. Scioglieteli a bagnomaria, a fuoco dolce, mescolando. In un’altra ciotola, sbattete leggermente le uova con lo zucchero, poi incorporate la crema di cioccolato.

Setacciate la farina con il lievito, uniteli alla crema di cioccolato e amalgamate bene. Versate i una teglia quadrata di circa 22 cm di lato, rivestita di carta da forno, e cuocete a 180° per circa 40 minuti. Sfornate e fate raffreddare.

Versate il cocco in una terrina, unite qualche goccia di colorante e mescolate bene. Tagliate il dolce a quadratini di circa 3 cm di lato e inseritevi delicatamente un bastoncino da gelato o uno stecchino da cocktail ciascuno.

Tritate grossolanamente il cioccolato bianco, mettetelo in una ciotola e scioglietelo a bagnomaria. Fuori dal fuoco, immergetevi i brownie, uno ad uno, aiutandovi con due cucchiai. Fate sgocciolare l’eccesso, poi passate i dolcetti nel cocco colorato e posateli su carta da forno.

Tenete in frigo per circa 1 ora per far solidificare il cioccolato.

Buon lavoro!!! I vostri bambini impazziranno di felicità!!!!

dolcetti cocco cioccolato bicchieri

Focaccia dolce d’uva

Focaccia carolaBuongiorno Cucchiarine & Cucchiarini!!!

In questi giorni, mentre vagavo su facebook inquieta, affamata e nervosa, vedo questa foto e me ne innamoro immediatamente.

Sarebbe una merenda perfetta!  E’ stata postata pochi minuti prima che mi collegassi. E’ della mia vicina di casa Carola. Accipicchia! Mio figlio sta dormendo, la tentazione di prenderlo in braccio e portarlo di corsa, addormentato da Carola è stata davvero forte, ma poi sono rinsavita, e uscita fuori di casa mi è sembrato di sentire il profumo di questa leccornia…

Contatto immediatamente Carola, supplicandola di darmi la ricetta (lei, gentilissima, mi ha invitata ad andare da lei ad assaggiare la focaccia!), per poterla regalare “in esclusiva” a voi miei carissimi amici e lettori!!!!

Colgo l’occasione per invitare la nostra nuova Cucchiarina Carola a mandarci ancora le sue deliziose ricette!

Ah, e se volete fare come lei, non esitate a inviarci le vostre specialità: cucchiarando@gmail.com !!!

Ingredienti

  • 300 gr di farina da pizza
  • 200 gr di farina Manitoba
  • 300 cc di acqua
  • Un cucchiaino di malto
  • Un cubetto di lievito di birra
  • Sale
  • Olio d’oliva e di arachidi
  • Zucchero di canna
  • Acini d’uva (moscato d’Amburgo nella foto)

Preparazion

Impastare lievito, farine, malto, acqua, due cucchiai di olio di semi di arachidi, due pizzichi di sale e lasciar lievitare in una ciotola coperta da un panno o nell’impastatrice del pane.
Focaccia carola
Ungere con olio d’oliva una teglia da forno e cospargerla di zucchero di canna (5/6 cucchiaini circa) poi disporre sulla teglia gli acini d’uva lavati e asciugati (né troppo fitti né troppo radi).
Quando la pasta sarà lievitata farne un disco sulla spianatoia infarinata e adagiarlo nella teglia sugli acini (modalità tarte tatin!). Schiacciare delicatamente fino a rompere alcuni acini e creare tante “fossette” con le dita (dove si raccoglieranno l’olio e lo zucchero). Ungere la focaccia con olio d’oliva e cospargere di zucchero di canna.
Lasciare nuovamente lievitare.
Scaldare il forno a 200 gradi, schizzare la focaccia con acqua (va benissimo con lo spruzzino per stirare… questo è un trucco dei focacceri di Recco!), quindi infornare per 15/20 minuti. La superficie deve risultare croccante e dorata. Sfornare tiepida su un piatto ampio o un tagliere.
Buon lavoro!!!

Cookies alle mandorle

2014-09-01 12.45.13

Buongiorno Cucchiarine e Cucchiarini!

Vorrei dedicare qualche ricetta alla preparazione di colazioni e merende per chi ricomincia la scuola… ma non solo!

Una buona colazione è il modo migliore per iniziare carichi e di buon umore la giornata!

Quindi, di corsa, ai fornelli!!!

Ingredienti2014-09-01 12.45.15

  • 120 g farina OO
  • 100 g farina di mandorle
  • 120 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g zucchero semolato
  • 1 uovo
  • scorza di limone
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino raso di lievito

Preparazione

Setacciate la farina con il lievito, la farina di mandorle e il sale, sbattete leggermente l’uovo.

Lavorate con le fruste il burro con i due tipi di zucchero fino ad ottenere una crema morbida e sempre smescolando, unite l’uovo e la scorza di limone.

Unite alla crema di burro le farine poco per volta mescolate l’impasto con un cucchiaio.

Formate 24 palline aiutandovi con un dosatore di gelato. deponete su due placche tenendole ben distanziate tra loro, mettete nel forno già caldo a 180° e cuocete i biscotti per circa 20 minuti, fateli raffreddare su una gratella… sono deliziosi!!!

Potreste aggiungere delle scaglie di cioccolato per renderli ancora più irresistibili!

Buon lavoro!

P.S.

Come notate non sono riuscita a fare una foto senza che le manine del mio bambino cercassero di prendere i biscotti… che dire, vanno a ruba!!!!

2014-09-01 12.45.12