Pere al Brachetto

Cucchiarine e Cucchiarini buongiorno!

Eccomi qua con un piatto veloce, gustoso, da preparare prima, o all’ultimo momento. E’ una soluzione ottimale anche per uno snack in ufficio o un dessert sfizioso anche nella sua semplicità.

La ricetta è veramente facile, così facile che mi vergogno quasi a pubblicarla, ma tante mie amiche quando parlo di pere al forno mi guardano strabuzzando gli occhi… quindi ho deciso che nonostante sia una ricetta super mega facile, la condividerò con voi e spero che la apprezziate quanto l’amo io!

pere_brachetto_marino_alforno_1_modificato-1Ingredienti per 4 persone

  • 4 pere
  • 1 bicchiere di Brachetto (nel mio caso Piemonte DOC Brachetto BRAMUSA di Beppe Marino)
  • granella di nocciole (facoltativa)
  • cannella (facoltativa)

Se non siete sicuri sulla provenienza delle pere sbucciatele e togliete loro il torsolo. Se siete sicuri della loro provenienza bio lasciate la buccia.

Poichè questo dolce risulterà molto leggero ed è buono anche il giorno dopo, io vi consiglio di non accendere il forno solo per 4 pere ma fatene in abbondanza, una volta cotte conservatele in contenitori a chiusura ermetica, in frigo e gustaltele per i giorni seguenti.

Mettete in forno a 180° (se sono senza buccia) o a 200° (se hanno la buccia) e bagnate con il Brachetto. Cuocete per 30 minuti.

Servite con una spolverata di cannella o granella di nocciole.

Buon lavoro!

pere_brachetto_marino_alforno_3_modificato-1

Annunci

Zuppa zucca e carote…

…al profumo di moijto.

 

Zuppa_zucca_carote_estiva_moijto_modificato-1Un titolo un po’ lungo vero? Ultimamente le ricette hanno titoli così lunghi che si fa prima a divorare il piatto che a dirne il nome!!

Così se vi va questa è una zuppa di zucca e carota, semplicissima, sennò potrete aggiungere un’ulteriore descrizione.

Sabato è la festa del papà, si festeggia in tutta europa la figura del papà che è così importante. Ho deciso di proporvi questo piatto per questa festa perché sono sicura che con la variante moijto ai papà piacerà moltissimo!!!

 

Zuppa_zucca_carote_estiva_modificato-1Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g zucca
  • 300 g carote
  • 1,5 l acqua
  • 1 cucchiaino di dado vegetale granulare
  • 1 cipolla o 3 cm di porro
  • ½ bicchiere di rum bianco
  • Scorza di un limone bio
  • Menta o mentuccia

Pulite e tagliate le verdure. In una pentola antiaderente mettete il porro o la cipolla a soffriggere con il rum, aggiungete dopo qualche minuto le carote e la zucca.

A parte preparate il brodo con l’acqua e il dado (lo avete preparato domenica? J ).

Quando il brodo inizierà a sobbollire aggiungete le verdure saltate nel rum.

Coprite e fate bollire per circa 20 minuti. Frullate e proseguite la cottura per ulteriori 10 minuti.

Servite caldo aggiungendo per ogni piatto scorza di limone e mentuccia.

Che profumo d’estate!!!!

Zuppa_zucca_carote_estiva_moijto_lime_modificato-2

L’IDEA IN PIU’:

Potrete far sobbollire la zuppa finchè risulterà una crema e potrete servire come antipasto leggero e gustoso su pane tostato o gallette di riso.

 

Dado Granulare Vegetale

Dado_vegetale_graulare_modificato-1

Ricette del week end!

Cucchiarine & Cucchiarini, si avvicina il week end!

Da sempre per me vuol dire qualche ora in più in cucina, credo e spero anche per voi, e in questo angolo cercherò di farvi venire voglia di preparare delle piccole “scorte” o piatti un po’ più complessi.

Oggi volevo dedicare questo spazio a quella che per me è la base di moltissimi piatti: il dado granulare!

Avete mai pensato di farlo in casa? Io lo faccio da molto tempo, forse è stata la prima ricetta grazie a  cui ho capito la bellezza e l’utilità delle scorte.

Il procedimento è molto semplice, ma richiede molte ore in forno, per questo ho deciso di inserire la ricetta in questo spazio.

Il risultato è garantito, in più vi assicurerete una base ultra genuina per i vostri piatti, senza glutammato, extra sali e conservanti!!!! Vi ho convinti?

Si parte!

Dado_vegetale_verdure_modificato-1Ingredienti per circa 2 vasetti da 250 grammi:

  • 2 carote
  • 2 zucchine
  • 2 patate
  • 100 g zucca
  • 100 g sedano
  • 1 cipolla
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 300 g circa di sale
  • 1 cucchiaio olio d’oliva

Pulite e tagliate le verdure a cubetti, mettetele in un contenitore e pesatele. Aggiungete 1/3 del loro peso in sale (le mie pesavano circa 840 grammi, quindi ho messo 280 grammi di sale), e il cucchiaio di olio, mescolate bene.

Prelevatene un po’ per volta e frullate finemente.

Stendete il composto sulla placca da forno e cuocete a 120° per 6 ore circa, finchè il composto risulterà asciutto. Staccate il composto e frullatelo nuovamente.

Mettete nei vasetti. Conservate in un luogo fresco ed asciutto. Si dovrebbe conservare per circa 1 anno (io lo consumo mooolto prima!!!).

Buon lavoro!

Dado_vegetale_graulare2_modificato-1

Fior di Zucca ripieni…

Vi abbiamo già proposto  qui  come utilizzare i fiori di zucca friggendoli…

Ma in questi giorni ne ho raccolti tanti quindi ecco a voi un’altra idea più salutare e leggera per utilizzarli.

 

Ingredienti:

  • 12 fiori di zucca
  • 250 g di ricotta
  • 50 g di prosciutto cotto
  • 1 uovo
  • grana grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • spezie a piacere

 

Pulite i fiori di zucca eliminando il pistillo e sciacquandoli facendo attenzione che non si rompano.

A parte preparare il ripieno unendo ricotta, uovo, il prosciutto, il formaggio, sale e pepe.
Io ne ho preparati alcuni senza prosciutto e con l’aggiunta di menta e timo.

Riempire i fior di zucca aiutandosi con un cucchiaino o con la sac à poche.

Infornateli a 180° per 15 minuti.

fiori di zucca 2

Insalata colorata

Ingredienti

  •  ½ piede di radicchio trevisano variegato  IGP
  • 1 rapa rossa o barbabietola
  • Sale
  • Pepe
  • Olio d’oliva

 

Amo molto il radicchio trevisano variegato perché già di suo sembra un bel fiore e questa è proprio la sua stagione.

Per accompagnare i vostri secondi con un’insalata facilissima, super veloce ma che aggiunge un bel tocco di colore alla vostra tavola ecco qui:

Se non utilizzate le rape rosse già cotte, lavare bene il tubero, pelarlo e farlo bollire per 20 minuti tagliata a metà, in pentola a pressione o il doppio del tempo in pentola normale;

Lavare il radicchio in abbondante acqua e taglialo in foglie non troppo piccole; lasciar raffreddare la rapa e tagliarla a “petali.

Impiattare e condire con olio, pepe e sale.

Io non amo l’aceto con la rapa rossa quindi non lo ultilizzo, ma ovviamente è personale.

P1050325 (1024x768)

Scones salati

Oggi è il turno di una ricetta per degli stuzzichini deliziosi, gli Scones.

Ingredienti

Per la preparazione di 12-15 Scones ci serviranno:

  • 200 gr di farina
  • 45 gr di burro
  • sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di lievito istantaneo
  • 100 ml di latte

Preparazione

In una ciotola unite la farina con lievito e un pizzico di sale, poi aggiungere il burro e amalgamate.

Unite l’uovo e il latte e impastate, trasferendo il composto sulla spianatoia infarinata.

A questo punto dividete l’impasto in più parti e date sfogo alla fantasia: bacon, speck, prosciutto, piselli, zucca, erbe aromatiche… abbinate anche più elementi fra loro. La nostra Annalisa li ha divisi in tre e riempiti con: pancetta a dadini & piselli; zucca cotta e tritata; basilico & prezzemolo.

Ricavare dei dischetti piuttosto spessi da ogni panetto utilizzando un coppapasta.

Disporre gli scones su una teglia e infornare a 200 gradi per 12 minuti.

Scatenate la vostra fantasia per condire gli scones…questi sono di Annalisa che li ha farciti così:

  • pancetta e piselli
  • formaggio spalmabile e prosciutto cotto
  • la zucca brie e speck
  • tonno e maionese passati nel mixer fino a formare una cremina morbida spalmabile e una fettina di pomodoro

PA060095

L’origine degli scones è da rintracciare in Scozia, dove veniva preparata una focaccia non lievitata cotta sulla piastra e tagliata poi in piccoli triangoli. Quando poi è stato introdotto il lievito istantaneo, gli scones sono divenute le piccole e morbide focaccine da tè che ancora oggi conosciamo.
La parola “scone” ha origini incerte, probabilmente riprende il nome di una cittadina scozzese, ma sicuramente è molto antica: la prima menzione sull’Oxford English Dictionary risale al 1513.

Buon Compleanno…con la torta di rose!

3 anni

36,53 mesi   

156,57 settimane    

1.096 giorni       

       

66.800 visite

66.800 Grazieeee!!!

Festeggiamo il nostro TERZO compleanno con la buonissima Torta di Rose di Daniela….

IMG_3767

Ingredienti

Per impasto saranno necessari

  • 350g farina 00
  • 20g zucchero
  • 150g latte
  • Scorza di 1 limone
  • 1 cubetto lievito di birra
  • 30 g olio
  • 3 tuorli uovo
  • 1 pizzico sale

Per la nostra farcia, invece, utilizzeremo:

  • 200g burro
  • 200g zucchero
  • zucchero a velo qb

Preparazione

In un recipiente fondo unire: zucchero, latte, olio, lievito, scorza di limone e tuorli.

Lavorare aggiungendo man mano la farina setacciata.

Su di un tagliere lavorare l’ impasto fino ad ottenere un composto uniforme.

Stendere la pasta in una sfoglia abbastanza sottile su carta da forno formando un rettangolo.

Intanto per la farcitura lavorare burro e zucchero fino a creare una crema. Stendere quindi la farcitura, sulla sfoglia rettangolare.

Arrotolare la sfoglia su se stessa (verso il lato più lungo) e tagliare il rotolo in pezzi larghi circa 4 cm chiudendoli con le dita su uno dei due lati.

Preparare una teglia con carta da forno e sistemare le “rose” distanziate l’una dall’altra facendo attenzione a posizionare la chiusura della rosa verso il basso. Lasciare lievitare per un’ora.

A lievitazione ultimata le rose crescendo si saranno unite creando una torta.

Cuocere in forno preriscaldato per 30 minuti a 180°

Spolverare con zucchero a velo.

 

IMG_3758