Cream Biscuit

Chiamatela Cream Tart, Birthday Cake o Number Cake, non importa: è la torta del momento che sta impazzando sul web.

Arriva dagli Stati Uniti e il suo aspetto scenografico ha davvero incantato tutti. Come al solito esistono diverse varianti a seconda della base utilizzata (pasta biscotto, pasta sfoglia, pasta frolla, pasta sablèe) e della forma, dove c’è l’imbarazzo della scelta: lettere, numeri (da qua deriva l’appellativo di Number Cake o Birthday Cake), o a forma di cuore come ho scelto io.

Il top è rappresentato dalla crema a base di mascarpone e dalle decorazioni a base di frutta, caramelle, cioccolato, biscotti, fiori, macaron, meringhe… insomma sbizzarritevi!

Io l’ho preparata con il mio piccolo aiuto cuoco Lorenzo (sei anni) e ho scelto la forma di cuore in onore di San Valentino (vorrebbe regalarla alla sua “amata”). Ho utilizzato dei tagliabiscotti, così da avere delle monoporzioni finger food… non sarà la vera Cream Tart ma vi basterà ritagliare una sagoma più grande ed avrete la vostra torta!

Unico lato negativo dei biscotti? Il poco lo spazio per le decorazioni, per questa ragione ho utilizzato soltanto piccoli cuori e gocce di cioccolato!

 

Cream Biscuit

Per i biscotti:

  • 190 g farina 00
  • 30 g farina alle mandorle
  • 130 g burro a temperatura ambiente
  • 60 g zucchero a velo
  • 1 uovo
  • un pizzico sale

Per la crema:

  • 250 g mascarpone
  • 150 g panna
  • 100 g latte condensato

Procedimento:

In una ciotola lavorate il burro a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti con la farina, la farina di mandorle, il sale, lo zucchero e per ultimo aggiungete l’uovo e l’essenza di vaniglia.  Lavorate finché otterrete un composto liscio e omogeneo.  Avvolgete la pasta nella pellicola e fate riposare in frigo per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, stendete la pasta (io l’ho stesa di 6 mm). Disegnate le sagome che più vi piacciono o se volete copiare la mia idea, utilizzate dei tagliabiscotti. Fate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti. Sfornate e fate raffreddare bene.

Ora preparate la crema! Montate la panna e successivamente aggiungete il mascarpone e il latte condensato. Lavorate finché otterrete una crema densa ed omogenea (e deliziosa!!!).

Ora la parte più divertente: prendete il primo biscotto e con la sac à poche, ricoprite con dei ciuffi di crema tutta la superficie. Ricoprite il secondo biscotto allo stesso modo ed uniteli.

Ripetete questa operazione fino ad esaurire i biscotti e la crema (se avete optato per la versione torta dovrete avere due soli strati di biscotto). Ora decorate! Lasciate libero sfogo alla fantasia: frutta, cioccolato, macaron, meringhe, frutti secchi, fiori, zuccherini, gocce di cioccolato…

E buon San Valentino!

 

 

Annunci

Cioccolata calda di Tamara

Proseguono gli appuntamenti con le ragazze che quest’anno si sono fatte carico di diventare ambasciatrici di un pensiero: valorizzazione, accettazione di se stesse e amarsi.

Oggi ospiterò una persona speciale, Tamara. Come vi dicevo già nello scorso articolo, ci sono persone con cui scatta immediatamente un feeling. Sarà stato il suo sorriso, la sua dolcezza, i suoi occhi buoni…. non so esattamente cosa mi abbia fatto scegliere di sedermi accanto a lei e di iniziare fin da subito a raccontarci la propria vita vissuta, senza filtri, senza bugie, senza timore. Come fossimo due amiche d’infanzia, che per alcuni motivi si allontanano, poi un giorno di novembre si ritrovano in mutande e reggiseno a parlare davanti ad un caffè di ciò che abbiamo perso in questo tempo.

 

tamara_lauraIn questa foto vedete il sorriso e gli occhi dolci di Tamara, abbracciata ad altrettanta dolcezza e bellezza, la stupenda Laura Brioschi (Grazie a Beautiful Curvy per la foto). Da novembre ogni giorno ci sentiamo e sono molto contenta di questa nuova amicizia che sta crescendo!

La nostra chiacchierata inizia con il suo sorriso meraviglioso, che ti affascina. Tamara è, come me, una gran chiacchierona, quindi parte a razzo, sicura di se, ma senza presunzione:

“Ciao Cucchiarine e Cucchiarini!!!!

Mi chiamo Tamara Provini ed abito a Lodi… sono talmente golosa che ho deciso di scrivere un breve articolo sul cioccolato come fonte di bellezza naturale e, perché no, anche di gusto!!!!

Come si vede dalla foto del mese di Gennaio del calendario Beautiful Curvy (seguite il sito su http://www.beautifulcurvy.com/ ) sono una ragazza Curvy, che rinuncerebbe a qualsiasi cosa, ma non al cioccolato. Vista la mia professione di farmacista ho deciso di raccontare alcune delle proprietà benefiche che possiede il cioccolato!

I principi attivi presenti nel cacao, noti sin dai tempi degli aztechi, sono oggi usati nei trattamenti estetici più alla moda. Dalle più prestigiose cure termali agli scaffali dei supermercati, il cosmetico si arricchisce di sostanze tali da conferire al prodotto capacità preventive sugli effetti cutanei; infatti è stato dimostrato che il cioccolato, definito per eccellenza il cibo degli Dei, costituisce un vero e proprio componente di bellezza e di gusto.

Il cioccolato riveste non solo un ruolo emozionale di alimento goloso e nutriente, ma proprio le sue capacità emollienti e protettive sono state ormai scientificamente dimostrate: il cioccolato viene usato al posto dei fanghi e talvolta è anche il componente principale di bagnoschiuma e creme anticellulite.

Il cacao, oltre ad avere proprietà emollienti ed idratanti, possiede un’attività snellente, antiossidante ed è ricco di sali minerali, quali ferro, magnesio, fosforo e potassio, che intervengono sulla pelle, combattendo gli stati di rilassamento cutaneo.

La pasta di cacao possiede inoltre un’azione vasodilatatrice grazie alla presenza della teobromina-teofillina e caffeina, ed azione antiossidante determinata dalla presenza dei polifenoli.

La principale azione della teobromina è quella di stimolare gli acidi grassi nel tessuto adiposo. Inoltre, insieme alla caffeina e teofillina stimola il Sistema Nervoso Centrale, e infine coadiuva i processi anticellulite e agisce sulla muscolatura scheletrica, riducendo il rilassamento cutaneo e la comparsa delle rughe.”

Quindi, un pò di cioccolato non guasta nella nostra alimentazione. No ai sensi di colpa, ma non esageriamo!

“Esatto! Perché non approfittare dei suoi molteplici effetti benefici?

Il cibo degli Dei ha davvero qualcosa di magico… Quindi godiamoci una buona e dolce tazza di cioccolata, visto il freddo e il gelo di questi mesi!”

Ingredienti per due persone:

  •  100 gr di cioccolato fondente a pezzetti
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 400 ml di latte intero
  • 150 ml di panna fresca da montare
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • cacao in polvere

Preparazione:

Raccogliete in una casseruola il cioccolato, il latte intero (tranne un cucchiaio che terrete a parte) e lo zucchero semolato. Mettete sul fuoco a fiamma bassa e mescolate.

A parte, in una ciotolina, stemperate l’amido di mais con il cucchiaio di latte tenuto da parte, e versate la soluzione nella casseruola.

Continuate a mescolare e fate bollire per 10 minuti o fino a quando la cioccolata si sarà addensata.

Montate intanto la panna con lo zucchero a velo, utilizzando fruste e ciotole ben pulite e fredde. Mettete entrambe in frigorifero per qualche minuto: vi renderà più veloce e facile questa operazione.Versate la cioccolata nella tazza e decorate a vostro piacimento con la panna, spolverizzandola con il cacao, un pizzico di cannella e zenzero.

“Cioccolato che passione!!!!!!

Con affetto,

Tamara”

Non resta altro che programmare una merenda deliziosa e sfiziosa! Una volta ogni tanto ci vuole!!!!

 

SONY DSC

L’Estate addosso!

Sapete quanto ami Lorenzo “Jovanotti” Cherubini, non posso non citarlo in questo articolo di fine agosto…

Ogni anno la fine di Agosto significa anche la fine dell’estate, dei bagni, del caldo… ma in realtà non è affatto così!!!

Perché proprio come canta il mio idolo:

“Prima che il vento si porti via tutto
e che settembre ci porti una strana felicità
pensando a cieli infuocati
ai brevi amori infiniti
respira questa libertà
ah ah ah ah
l’estate e la libertà!”

Quindi partiamo super carichi per affrontare questi ultimi sprazzi di caldo e d’estate perché non so per voi, ma per me è proprio vero, settembre porta sempre con sé una strana felicità: nuovi propositi, nuovi inizi, voglia di ripartire, e noi…. RIPARTIAMO!!!

TUTTO ACCESO!!!!!! GOOOOOOOOO!!!!

Pizzette o tartine?

2015-02-08 12.39.48Cucchiarine & Cucchiarini… ai fornelli!

Oggi abbiamo preparato una ricetta velocissima, colorata e gustosa! Pizzette o tartine?

Pizzette, ma più veloci e altrettanto buone, utilizzando il pan carré al posto della pasta per la pizza.

Questa è una ricetta della mia mamma Rita, non so dove l’abbia scovata e non ho mai visto fare queste pizzette-tartina a nessuno… noi vi diamo l’idea ma ovviamente potrete sbizzarrirvi con gli ingredienti che più preferite!

Ingredienti

per 4 persone:

  • 1 confezione di pan carrè senza bordi
  • passata di pomodoro
  • origano
  • mozzarella di bufala
  • verdure a scelta
  • sale, pepe e origano

Preparazione

Semplicissima!

Per prima cosa tagliate il pan carrè a forma di cuore (o altra forma) servendovi di un tagliabiscotti. Ora procedete come fareste per condire la pizza!!!

Ungete leggermente la teglia ed infornate a 180° per 10-15 minuti.

Buon lavoro!!!!

2015-02-08 12.39.03

Tartufi ai formaggi

Cucchiarine e cucchiarini… ai fornelli!!!!

sanvalentinofingerfoodFebbraio è da sempre il mese di San Valentino e Carnevale.

Quest’anno non vogliamo proporvi le “solite chiacchiere” ma ricette ricche di colore da poter utilizzare per entrambe le occasioni.

Oggi iniziamo con un piatto facilissimo, i tartufi ai formaggi. Più di una volta abbiamo parlato delle spezie e della loro importanza, il loro colore abbinato ad altri ingredienti rende questo piatto ideale anche per il Carnevale. Inoltre abbiamo aggiunto la rucola che per chi non lo sapesse ha poteri afrodisiaci!!!!

Ingredienti

per 4 persone:

  • formaggio spalmabile
  • robiola
  • erba cipollina o rucola
  • farina di mandorle
  • sale delle Hawaii (facoltativo)
  • pepe

Per decorare:

  • curcuma
  • pistacchi tritati
  • nocciole tritate
  • farina di mandorle
  • semi di papavero
  • erba cipollina

Preparazione

Tritate l’erba cipollina o la rucola ed unitela ai formaggi. Mescolate unendo due o tre cucchiai di farina di mandorle. Ho deciso di inserire questo ingrediente perchè rende il composto più compatto e con un gusto delicato, che contrasta con l’erba cipollina e la rucola.

Preparate tante ciotoline quanti sono gli ingredienti che avete scelto per ricoprire i vostri tartufi.

Formate delle palline aiutandovi con due cucchiaini e fatele rotolare nelle ciotoline fino a che non saranno completamente ricoperte. Fate riposare in frigo fino al momento di servire.

Buon lavoro!!!!

Tartufi_formaggio

Cucchiarine… ai fornelli!!!

compleanno

Siamo tornate!!!!

Alla vigilia del quarto compleanno sono doverose alcune considerazioni e ringraziamenti.

Vi è mai successo di cucinare con le amiche?

Sicuramente si. Io ho avuto la fortuna di incontrare delle amiche speciali che purtroppo abitano davvero lontano da me. Quello che da sempre ci unisce e ci fa sentire vicine è la nostra passione per la cucina.

Quando ci incontriamo è una festa! L’occasione per stare tutte insieme con le proprie famiglie trasforma ogni pasto in un pranzo luculliano, dove ognuna di noi porta i piatti tipici della propria terra… i nostri incontri sono vere jam sessions culinarie!!!

Come avevo già scritto, il nostro blog “cucchiarando in cucina con le friends”  nasce dall’amore che abbiamo in comune per la cucina, le ricette, le sperimentazioni, facendoci magari ispirare da tendenze e mode del momento.

Keep calm… Siamo sempre noi, non siamo diventate chef Carlo Cracco o Cannavacciuolo… o altri!

Quando sono in cucina sono sempre io, la solita persona che come tutte voi, corre, lotta contro il tempo, taglia gli ortaggi con un bimbo che vuol fare la stessa cosa e ti tira i pantaloni per avere attenzione, con un cane che abbaia, un gatto che vuole rubare il pesce lasciato sul tavolo, un marito che chiama dicendo che sarà in ritardo, un’amica che arriva all’improvviso perché ha bisogno di parlare, un coniglio da portare dal veterinario, una casa in disordine e qualcosa che è bruciato sul fuoco…  vi ritrovate in questa descrizione?

Il nostro blog non è professionale, non troverete foto perfette di piatti da chef. Troverete foto di piatti che stanno per essere assaggiati (questo lo sottolineo perché le immagini dei grandi magazine sono bellissime e perfette ma spesso ciò che viene fotografato nel piatto non è cotto per ragioni estetiche!!!) e che a volte sono proprio parte integrante del pranzo o della cena, foto scattate poco prima di andare in tavola, senza ambientazioni adeguate, senza set, senza luci adatte.

Il nostro blog però ha due marce in più. L’amore per la cucina e la verità dei piatti. Con un occhio al tempo e uno al portafogli.

Per questo vi invito a seguirci su Facebook, a lasciare commenti sul blog se avete provato le ricette o se avete suggerimenti!

Inoltre potete mandare le vostre ricette (se volete allegare le foto ancora meglio) all’indirizzo cucchiarando@gmail.com .

Ringraziamo pubblicamente i nostri mariti, compagni, figli, cani, conigli e amiche, che sono sempre pronti ad aiutarci e a sostenerci in questo hobby divertente che a volte toglie loro un po’ del nostro tempo…

Grazie a voi, che ci leggete. Abbiamo un solo invito: buon lavoro cuccharine e cucchiarini!

Risotto al Barbera

Il primo di oggi, uno sfizioso risotto al Barbera, lo proponiamo nelle classiche quantità per quattro persone…

Ingredienti

  • 350 g di riso Carnaroli;
  • 2 bicchieri di Barbera;
  • 1 l circa di brodo carne;
  • 60 g di burro;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • 2 scalogni;
  • pepe.

Preparazione

Spellate gli scalogni, tagliateli a fettine sottilissime e fateli appassire, a fuoco dolcissimo, in una casseruola con l’olio, la metà del burro.

Quando gli scalogni cominciano a prendere colore, unite il riso, fatelo tostare, mescolandolo, per qualche minuto quindi quando è lucido e comincia a sfrigolare, bagnatelo con un bicchiere di vino.

Quando si sarà asciugato, versate anche il resto del vino e dopo qualche minuto, aggiungete il brodo bollente, un mestolo alla volta fino a cottura del riso.DSCF1421

Toglietelo dal fuoco ancora un po’ al dente, mantecatelo con il burro rimasto e con il formaggio grattugiato e completate con un po’ di pepe.

Curiosità

Il pepe, un ingrediente afrodisiaco.

Il consumo di pepe può favorire il rilascio di endorfine, sostanze prodotte dal cervello che danno un senso di benessere. Il pepe è un alimento che ha proprietà di vasodilatatore e può quindi contribuire all’efficienza sessuale.

Il vino, un ingrediente afrodisiaco.

Uno o due bicchieri di vino possono notevolmente migliorare un incontro romantico. Il vino rilassa e aiuta a stimolare i sensi. Bere vino può essere un’esperienza altamente erotica. Accarezzare il bicchiere con le dita, assaporare il gusto dalle labbra reciproche, sono tutti gesti che aumentano il desiderio. Tuttavia l’alcol eccessivo rischia di aumentare la sensazione di sonnolenza, per cui è sempre meglio non eccedere per un dopo cena romantico. Al contrario, una moderata quantità di vino si dice che risvegli i sensi.

Buon Compleanno…con la torta di rose!

3 anni

36,53 mesi   

156,57 settimane    

1.096 giorni       

       

66.800 visite

66.800 Grazieeee!!!

Festeggiamo il nostro TERZO compleanno con la buonissima Torta di Rose di Daniela….

IMG_3767

Ingredienti

Per impasto saranno necessari

  • 350g farina 00
  • 20g zucchero
  • 150g latte
  • Scorza di 1 limone
  • 1 cubetto lievito di birra
  • 30 g olio
  • 3 tuorli uovo
  • 1 pizzico sale

Per la nostra farcia, invece, utilizzeremo:

  • 200g burro
  • 200g zucchero
  • zucchero a velo qb

Preparazione

In un recipiente fondo unire: zucchero, latte, olio, lievito, scorza di limone e tuorli.

Lavorare aggiungendo man mano la farina setacciata.

Su di un tagliere lavorare l’ impasto fino ad ottenere un composto uniforme.

Stendere la pasta in una sfoglia abbastanza sottile su carta da forno formando un rettangolo.

Intanto per la farcitura lavorare burro e zucchero fino a creare una crema. Stendere quindi la farcitura, sulla sfoglia rettangolare.

Arrotolare la sfoglia su se stessa (verso il lato più lungo) e tagliare il rotolo in pezzi larghi circa 4 cm chiudendoli con le dita su uno dei due lati.

Preparare una teglia con carta da forno e sistemare le “rose” distanziate l’una dall’altra facendo attenzione a posizionare la chiusura della rosa verso il basso. Lasciare lievitare per un’ora.

A lievitazione ultimata le rose crescendo si saranno unite creando una torta.

Cuocere in forno preriscaldato per 30 minuti a 180°

Spolverare con zucchero a velo.

 

IMG_3758